Cerca QUI

Interstellar Overdrive, un viaggio interstellare

Sarà che adoro il genere, sarà che adoro il gruppo, ma quando mi sono trovato ad ascoltare la settima traccia del primo disco (The Piper at the Gates of Dawn) del noto gruppo musicale britannico, Pink Floyd, quando mi sono trovato ad ascoltare la registrazione coi canali alternati, che creano un effetto di vertigine, all'ascoltatore, simile a quello provocato dalla labirintite, sono rimasto senza parole.

Il brano, dalla durata di quasi dieci minuti, d'un disco risalente al '67, eppure così "attuale".
E quando la sperimentazione musicale d'un brano psichedelico e progressivo porta l'ascoltatore al compimento d'un viaggio interstellare, all'immersione nel vuoto dello Spazio infinito, alla dispersione nel nulla della non-gravità, la sua potenza, allora, è davvero tanta.
Forse nello Spazio non c'è poi così silenzio.


Buon ascolto!

Nessun commento:

Posta un commento

Salve! Ogni lettore è invitato a commentare qualsiasi post voglia, ed è un bene il confronto d'idee. Sono dunque io, Riccardo Perilli, ad invitare ognuno di voi, carissimi lettori, a commentare i post che scrivo o condivido. Le uniche due cose che chiedo di rispettare, per chiunque commenti, è che mi scriva poi, in fondo al proprio commento, un nome (non importa il cognome, mi raccomando!) al quale possa far riferimento per rispondergli (altrimenti appare "Commento in anonimo"); e che poi clicchi sulla spunta "inviami notifiche", in modo da poter restare sempre aggiornato sulle risposte che fornirò, e quelle che scriveranno gli altri lettori.
Ringrazio, nel frattempo, in attesa di vostri nuovi commenti, chi già ha commentato e chi commenterà.

Per contattarmi

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore,
vogliate comunicarmelo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto
a variazioni nel tempo.